Investire in immobili all’estero

0
845
trust uk

Investire in immobili all’estero è sempre un buon investimento?

Quante volte sarà capitato di ascoltare promesse di facili guadagni provenienti da investimenti in mercati esteri e promesse di esotici paradisi fiscali.

E’ sempre conveniente investire in immobili all’estero?

Soprattutto, esistono garanzie a tutela di chi decida di investire in mercati lontani da quelli domestici?

Per rispondere a queste domande, abbiamo preparato alcuni semplici suggerimenti che derivano dall’esperienza diretta sul campo con i nostri clienti che meritano una riflessione prima di qualsiasi investimento.

Prima di tutto quando si valuta l’opportunità di investire i propri soldi in immobili all’estero occorre analizzare il Rischio – Paese”: il rischio al quale è esposto il capitale investito all’estero e che dipende dalle condizioni di instabilità politica, sociale ed economica del paese stesso.

L’analisi del “Rischio -Paese” mira a determinare le conseguenze sulle attività economiche e finanziare dell’investitore in caso di instabilità economica e politica.

Oltre al fattore del rischio paese, è sempre opportuno valutare altre ed altrettanto importanti aspetti, quali:

  • In quanto tempo riesco a monetizzare l’investimento?
  • In quanto tempo riesco a vendere e/o affittare l’immobile?

Senza contare altri fattori endogeni quali problematiche climatiche, accessibilità al bene immobile acquistato e, non da ultimo, il quadro religioso di riferimento.

Per valutare prospettive di investimento che diano frutti concreti e sicuri è consigliabile rivolgersi sempre a professionisti accreditati che potranno segnalare la strada migliore da percorrere.