Aste immobiliari Roma: come comprare in centro

0
9290
immobili Roma

Aste immobiliari Roma: come trovare l’affare e comprare bene a due passi da Piazza Navona.

Oggi è possibile investire in modo redditizio e lungimirante nelle aste immobiliari, riuscendo a trovare immobili di pregio, magari collocati al centro di grandi città, come ad esempio Roma. 

Mi capita spesso di sentire persone scettiche al riguardo, oppure, di ascoltare le vicende di quelli che, non avendo ricevuto un adeguato bagaglio di nozioni ed informazioni tecniche se non a livello puramente “nozionistico”, non si sentono così in “confidenza” con la materia da mettere a frutto quanto appreso ed investire nelle aste immobiliari.

Per queste motivazioni, ho pensato di raccontare la storia vera del mio amico Mario e spiegare che oggi è possibile trovare l’affare all’asta, se si sa bene cosa e come cercare, oppure come nel caso di Mario, si decide di essere affiancati da un esperto del settore.

L’immobile “affare” a due passi da piazza Navona

asta piazza navona

I primi di aprile del 2016, dopo un attento lavoro di analisi e selezione degli immobili all’asta di Roma, insieme al mio amico ed ex corsista di “Aste Immobiliari” Mario, abbiamo individuato un immobile di circa mq 50 situato nel cuore di Roma, proprio a due passi dalla centralissima e rinomata Piazza Navona. Dopo averlo valutato con attenzione la perizia sull’immobile ed avendo escluso qualsiasi anomalia o problematica, Mario ha seguito l’iter necessario per prendere parte all’asta, avvenuta come da prassi senza incanto, ed è riuscito ad aggiudicarsi l’immobile tanto desiderato grazie alla procedura perfetta e alle tecniche imparate.

L’immobile all’asta nel dettaglio

Mario si è aggiudicato un immobile di Mq 50 a due passi da Piazza Navona, da ristrutturare, posto in un piano intermedio, al prezzo di € 312.000,00 ossia € 6.240,00 al Mq!

Se prendiamo come riferimento i prezzi al metro quadro della zona – parliamo del centro storico di Roma, vedremo che per un immobile da ristrutturare, i valori vanno da un minimo di € 7.100,00 ad un massimo di € 9.750,00 .

Se facciamo una stima prudenziale, possiamo ipotizzare che se Mario avesse acquistato quello stesso immobile sul mercato privato anziché all’asta, avrebbe speso come minimo € 8.425,00 al Mq.

Quanto si risparmia acquistando all’asta?

Possiamo a ragione dire che Mario, acquistando l’immobile all’asta, ha risparmiato circa il 26% rispetto all’acquisto di un immobile equivalente al centro di Roma.

Certamente la concorrenza era elevata, ma l’operazione si è conclusa a favore di Mario perchè abbiamo agito con destrezza ed esperienza.

Come guadagnare dall’immobile acquistato all’asta

come guadagnare con immobili

Una volta che Mario si è aggiudicato l’immobile all’asta in pieno centro di Roma, gli ho consigliato come meglio impiegarlo per guadagnare dall‘investimento immobiliare appena effettuato. Gli ho suggerito di adibirlo a guest house (prima di partecipare all’asta, in fase di Due Diligence, abbiamo verificato, durante il sopralluogo fatto con il cliente, l’esistenza di altre unità adibite a tale scopo ed abbiamo richiesto copia del Regolamento di Condominio, verificando che tale utilizzo non fosse nel palazzo né vietato né contingentato ).

Quanto si può guadagnare dall’investimento immobiliare?

Dall’immobile acquistato all’asta e dal conseguente investimento immobiliare, è possibile ricavare una redditualità netta sul capitale investito di circa il 10% su base annua, più elevata di una normale rendita da locazione. Considerando poi che Piazza Navona e le zone limitrofe sono tra le più richieste dal turismo internazionale.

Aspetto questo che probabilmente è sfuggito agli altri offerenti!

Come valutare se un immobile all’asta è interessante e redditizio

valutazione aste

Per valutare se l’asta è davvero un affare e se l’immobile può generare potenziale reddito, dobbiamo cercare una plusvalenza e/o una rendita in funzione di una riproposizione sul mercato immediata (re-trading action) del bene che ci siamo aggiudicati.

Perchè questo?

Semplice: la regola del mercato immobiliare suggerisce che il denaro investito stia fermo il meno possibile.

Nel nostro caso poi, quello che Mario ha risparmiato sul prezzo di acquisizione comprando l’immobile all’asta (parliamo del -26% su prezzi medi del mercato libero) si incrocia con un’alta rendita netta di locazione stimabile nel 10% su base annua.

L’esempio pratico di Roma

Oggi a Roma sul mercato libero, con € 312.000,00 difficilmente riusciremmo ad acquistare un immobile così di valore a piazza Navona, senza contare che dovremmo sostenere costi notarili e costi di una eventuale intermediazione.

Spesso non riusciamo a realizzare i nostri progetti perché pensiamo che tanto, l’idea che abbiamo e l’affare che vorremmo fare, lo ha già fatto o lo sta per fare chi ha più soldi di noi.

Comprare all’Asta, invece, si può fare ed anche bene, basta sapere come fare. Per imparare veramente e praticamente come fare ti suggerisco il nostro corso “Aste Immobiliari”™ che da anni spiega come acquistare immobili all’asta.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here