Case study: come negoziare a saldo e stralcio

0
5821
investire negli immobili delle banche

Come negoziare un debito con la banca e raggiungere un accordo a saldo e stralcio.

In questo clima di generale insofferenza finanziaria, una delle problematiche più spinose riguarda la negoziazione dei debiti con le banche. L’atteggiamento diffuso è quello di rimandare,sperando che il tempo risolva situazioni che, purtroppo, finiscono per essere “disastrose”.

Per citare un famoso adagio popolare, rimandare in questo caso è come nascondere la polvere sotto il tappeto!

Invece di far finta di nulla e finire di ritrovarsi con una notifica di pignoramento, bisogna affrontare il problema e trovare un accordo con la banca: con quest’ultima si può negoziare a saldo e stralcio.

saldo e stralcio

Cos’è il saldo e stralcio bancario

Il saldo e stralcio bancario è un accordo transattivo tra cliente e banca attraverso il quale le parti pongono fine ad una controversia con reciproche concessioni. 

Nel caso di alcuni crediti in sofferenza, la banca può accettare la proposta transattiva a saldo e stralcio in base alla quale il cliente debitore s’impegna per iscritto a versare immediatamente una somma concordata, che sarà più bassa rispetto al debito originario. La banca creditrice, da parte sua, si impegna a rinunciare ad ogni altro diritto o pretesa sull’obbligazione oggetto dell’accordo stesso.

I vantaggi sono reciproci: la banca riscuote subito il suo credito anche se in misura inferiore, mentre il debitore estingue per sempre il suo debito. L’accordo transattivo a saldo e stralcio è alla base del meccanismo degli stralci immobiliari, che prevede l’intervento di un terzo finanziatore che estingue il debito e acquista la proprietà dell’immobile stralciato.

Un esempio pratico di negoziazione a saldo e stralcio con la banca

Il sig. Antonio aveva un debito “incagliato” con la banca di € 50.000 euro.

Antonio, invece, di ignorare la problematica e rischiare segnalazioni in centrali rischi e la vendita forzata dei suoi beni al fine di ripagare i debiti, ha deciso di seguire le nostre indicazioni. Abbiamo così intavolato una negoziazione con la banca con la quale, alla fine, siamo giunti ad un accordo transattivo a saldo e stralcio in base al quale Antonio ha pagato subito solo una parte del debito e la banca ha rinunciato alla riscossione del restante credito.

La transazione a saldo e stralcio, come dimostra l’esempio di cui sopra, rappresenta la soluzione win – win per entrambe le parti.

In casi di grave insolvenza e soprattutto quando il cliente debitore non è proprietario di immobili o terreni sufficientemente capienti, la negoziazione a saldo e stralcio è di fatto per le banche, l’unica soluzione percorribile per recuperare e riscuotere il proprio credito. Se desideri approfondire l’argomento, segui il corso sulle tecniche di negoziazione a saldo e stralcio, leggi qui.

NO COMMENTS